Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Emanuele-Buccelli

Ciao! Sono Emanuele, il creatore di Escape Strategy. Sono pienamente convinto che, con piccole azioni quotidiane, tutti noi possiamo ottenere la nostra Libertà. È quello che sto facendo per me, ed in questo sito e sui social mi occupo del mio percorso da lavoratore squattrinato a libero ed indipendente. Passa a trovarmi sul mio profilo se ti va.

L’articolo è molto lungo.

Scarica la versione PDF per leggerla con comodo, quando lo ritieni opportuno.
SCARICA ORA (Non è richiesta la mail)

Sapere come investire è LA componente fondamentale quando ti affacci al mondo finanziario.

Se mai mi hai seguito (qui o magari su instagram), saprai che cerco di incoraggiare chiunque ad affacciarsi al mondo degli investimenti, se realmente questi vogliono dare una svolta alla propria vita.

Si tratta infatti di un mondo sovraffollato di squali, veramente felici di poter sbranare qualsiasi tua briciola di capitale, senza nessun rimorso che sia.

Ma allo stesso tempo, ti trovi di fronte ad una dimensione carica di possibilità di crescita, capace di donarti un obiettivo preciso per il futuro. E gli strumenti per arrivarci.

Questa guida è rivolta a te che hai sentito parlare di “investire”, magari pensi che potrebbe essere interessante… Ma niente di più.

Addentrarsi nella selva oscura indossando come armatura solo mutande e calzini potrebbe non essere il massimo della vita.

Per questo, cercherò di aiutarti ad investire con buon senso.

Perché investire?

PERCHÉ INVESTIRE?

Non si può fare niente di serio se non hai prima chiaro il perché tu debba sorbirti tutto questo fiume di parole sconsiderato.

Perché diamine dovresti mettere in gioco i tuoi risparmi? Non è forse meglio limitarsi a nasconderli sotto al materasso (o in banca se proprio vuoi) e condurre una vita normale?

Emanuele, tutti sti giochetti finanziari non mi garbano troppo…

Lo so, lo so. Non piacevano neanche a me, prima di affrontarli, studiarli e poterli considerare come strumenti e non nemici.
Parliamo un po’ di quali possono essere le tue motivazioni per cominciare ad investire.

Investire per far soldi

Mi sento quasi banale a scriverlo.

È ovvio che ti sei approcciato a questo mondo con lo scopo di fare soldi.
Voglio essere brutalmente onesto.

Se hai problemi economici al momento, nel senso che fatichi ad avere i soldi per mangiare, allora chiudi questa pagina subito. Fai altro, impiega meglio il tuo tempo cercando di lavorare sulle tue entrate attuali.

Non ha nessun senso per te investire.

Solo, ti prego, non sprecare gli ultimi tuoi soldi correndo dietro a persone che ti propongono investimenti fantastici con 100€ o senza capitale.

Brucia quei soldi per riscaldarti, ti faranno meno male.

Quando parliamo di investire il proprio capitale, intendiamo mettere in moto tutto un meccanismo per far lavorare i nostri soldi, in modo da produrre utili.

Piano all’inizio, poi sempre con più forza. Effetto palla di neve.

Questo processo non è però istantaneo. Richiede il suo tempo.

Non puoi pensare di investire 1000€ e svegliarti domani con 100.000€, spero che te ne renda conto.

Si investe per far soldi nel lungo periodo, far crescere il proprio capitale nel tempo e permettergli di avere sempre più forza per produrre più denaro sonante.

Con calma, come tutte le cose fatte bene.
Quindi il punto primo è: abbandona il pensiero di arricchirti subito con gli investimenti.

Investire per crearsi una pensione privata

Ora siamo già ad un livello di calma più accettabile, il tempo che ti dai per avere i frutti del lavoro sono davvero ragionevoli.

A meno che tu non vada in pensione domani, ma in quel caso puoi sempre lavorarci sopra per incrementare la qualità della tua pensione nei tuoi prossimi anni

Se sei invece un ragazzo o un uomo sotto i 60, allora hai tutto il tempo per costruirti una pensione di tutto rispetto.

Se sei un po’ come me, affidare il tuo futuro ad altri, non averne il controllo, è una cosa che non ti va a genio.

Non è nei miei piani lavorare il 70% della mia vita per sogni altrui (lavoro da dipendente), per poi godermi una possibile pensione, magari da miseria, quando avrò 70 anni.

O 80, chissà quanto sposteranno ancora il limite.

Invece, investendo con cura ed in modo sostenibile nel lungo periodo, sono molto più sicuro di potermi godere la mia vecchiaia in tutta tranquillità.

Proviamo a stare bassi e diciamo che hai 25 anni davanti per investire e crearti una sicurezza economica nel futuro.

Partendo da un ipotetico capitale iniziale di 5000€ (stando bassi, magari ne hai molti di più), magari mettendo da parte ogni mese 150€ nel conto e ponendo una crescita dell’1,5% mensile (in media), sicuramente fattibile…

Sai in 25 anni dove potresti arrivare

Te lo dico io: 1.062.817€
Pensi potrebbero aiutarti nella vecchiaia?

A quel punto però potresti anche non ritirarli. Considerando che il rendimento rimanga invariato, arrivato al 26° anno potresti aver generato più di 200.000€, più che adeguati per vivere di rendita.

Investire per i figli e nipoti

Il concetto è lo stesso del paragrafo precedente.

La più grande risorsa che i tuoi figli e nipoti hanno dalla loro parte è il tempo

Eh sì, la componente temporale è tra le cose più importanti che abbiamo e che non possiamo comprare.

Tuo figlio o nipote ancora piccolo, o ancor meglio appena nato, ne ha davanti veramente tanto. Tanto da poter soddisfare diverse esigenze.

Se sei genitore, hai sicuramente un’idea molto chiara di quanto possono essere ingenti le spese: scuola, medicine, sfizi, vacanze, cibo, o anche un aiuto per una casa tutta sua

Quello che importa è definire fin da subito quali siano i tuoi piani per lui ed agire con coscienza

Riguarda i calcoli del paragrafo precedente, potresti decisamente creare un futuro migliore per tuo figlio.

Magari potresti aiutarlo con:

  • Rette universitarie
  • Fondo d’emergenza in caso di grossi problemi
  • Acquisto di un immobile
  • Formazione di alto livello

Le possibilità sono veramente molte ed i modi di agire cambiano in base a quanto tempo hai davanti a te prima che quei soldi servano veramente.

Prova a dare un occhio a “Investire in borsa: 5 motivi per cui avresti già dovuto iniziare ad investire”

Quando cominciare ad investire?

QUANDO COMINCIARE AD INVESTIRE?

Sei attratto dal mondo degli investimenti e dal poter dare nuova forma alla tua vita, hai una gran voglia di riscatto.
Ma

Tutti questi ma dovrai imparare che non fanno altro che remarti contro.

Ma c’è quella solita voce nella tua testa che ti dice che è troppo tardi per cominciare, che oramai la tua vita ha preso questa piega.

Oramai hai messo la testa a posto, devi curarti delle tue responsabilità e dei tuoi impegni.

È normale, il nostro cervello cerca di preservare lo stato attuale delle cose, perché sei sopravvissuto fino ad ora facendo le cose in questo modo. Perché cambiare?
Sta bene così.

Ma tu no. Sappi che non è mai troppo tardi per cambiare.

Il momento migliore per cominciare ad investire e metterti in gioco è oggi.
Ieri sarebbe stato meglio, ma ci accontentiamo.

Ovviamente non è un incentivo a buttarti alla rambo nel primo investimento che ti viene proposto (e te ne verranno proposte a tonnellate, ogni giorno cancello decine di messaggi di richieste che mi arrivano), ma uno sprone a partire a formarti.

Formarti seriamente.
L’ educazione su ciò che ti stai cimentando ad affrontare sarà il tuo scudo più forte e la tua arma di successo.

Troppo tardi per investire?

Persone di un’età più avanzata posso portare all’estremo il pensiero del punto precedente, usando gli anni come scusa per avere la coscienza pulita e lasciar perdere.

Come dicevo prima infatti, il lasciar perdere è un qualcosa di innato in noi, una spinta che ci viene da dentro e che dobbiamo contrastare con la volontà.

Il tuo corpo si vuole semplicemente difendere dal cambiamento, perché abbandona una situazione che ti ha permesso di vivere fino a quel momento in cambio di una di cui non sa nulla.

Quale che sia l’età, due cose sono vere:

  • Uscire dalla comfort zone è sempre complicato. Conoscendo se stessi si può farlo sempre meglio, ma rimane una cosa sempre difficile
  • Investire potrà migliorarti la vita

Ho visto persone anche molto anziane cominciare un percorso come questo.
La loro motivazione? Imparare a farlo e rendersi utili per il futuro dei propri figli e nipoti.

C’è sempre qualcosa da imparare nell’amore di un nonno (o nonna ovviamente).
Direi che l’età non è una scusa che regge.

Troppo presto per investire?

All’opposto del considerarsi troppo anziani per cominciare, c’è chi pensa di essere troppo giovane per “pensare a queste cose da vecchi”. (risposta reale)

Non ho nulla contro il divertimento, anzi ritengo sia parte essenziale ed imprescindibile di una vita sana, ma non nego la possibilità di pensare intanto anche al proprio futuro

Intendo pensare in modo più profondo rispetto al solito “mi troverò un buon lavoro e mi farò una famiglia”.

Niente di male, ma è del tuo futuro che stiamo parlando, non credi che possa meritare un’attenzione leggermente maggiore?

Anche se sei dedito allo studio, o ad uno dei tuoi primi impieghi, ed alla tua gioventù, dovresti sempre ricavarti un po’ di tempo per pensare alla tua crescita personale in primis, e poi alla tua crescita economica nel tempo.

Hai dalla tua ancora molto tempo, che è ciò che si accoppia perfettamente con gli investimenti. Con la fretta invece non vanno molto d’accordo

Se vuoi farti una famiglia solida e sana, la stabilità economica sarà fondamentale

Così come se vuoi un futuro ricco di possibilità.
Pensaci su appieno, non richiede molta fatica fare un piccolo passo ogni giorno.

Hai deciso di poter dare una possibilità al tuo futuro di essere migliore

Bene

Entriamo nel vivo.

Investire: Cosa vuol dire?

INVESTIRE:

COSA VUOL DIRE?

Incuriosito all’inizio, e successivamente spronato da questo articolo ad approfondire, ti avventuri nel web alla scoperta di questo nuovo mondo fatato fatto di profitti e futuri migliori.

Solo per scoprire che continui a non capirci assolutamente niente, anzi sei solo più confuso.
Drawdown, Gain, rischi, forex… Potrebbe essere babilonese antico per quanto ne sai

Sei andato troppo di fretta.

Bisogna partire dalle basi, dai concetti fondamentali. Alle cose tecniche penserai con il tempo.

Non farti cullare dall’idea, diffusa in rete, che investire sia: metto i soldi in un posto, lavorano senza di me, ottengo più soldi

In linea teorica è vero, è questo il motivo per cui si investe. Però rischi di cadere nella trappola, posta da molti truffatori, di prometterti soldi senza dare niente in cambio.

La realtà è ben diversa, e dovresti evitare di capirlo bruciando il tuo conto.

Quello che fai, quando investi una somma di denaro, è comprare qualcosa.

Magari compri un immobile, compri azioni di un’azienda, compri degli euro.

E perché lo fai?

Perché ti aspetti che, passato un po’ di tempo, questa cosa che hai comprato abbia un valore diverso da quello iniziale, permettendoti di rivendere ricevendo un profitto. (per le valute è diverso, puoi guadagnare anche puntando sulla perdita di valore, ma non è importante ora

Ci vuole attenzione quindi, devi comprare la cosa giusta, fare le previsioni adeguate

Ma, ancora più importante, gestire correttamente il tuo denaro: se perdi bruci il conto? sai quando fermarti senza partire in un delirio per recuperare quello che hai già perso?

Per questo ti ho avvertito di non lasciarti abbindolare da chi ti promette guadagni incredibili: il rischio è altissimo e basta un giorno di mercato che va storto e ciao, conto andato, soldi persi.

Investire senza rischi

“Il ragazzo della banca mi ha detto che è un investimento sicuro. Nessun rischio!
Balle.

Nessun investimento potrà essere mai senza alcun rischio. Quindi, se qualcuno ti offre qualcosa del genere, sai già che è una bella fregatura.

Il problema principale della questione rischio non è quello di trovare un modo di far lavorare i tuoi soldi azzerando la possibilità di subire perdite.

Il problema principale, come accade praticamente sempre, lo si può trovare nelle nostre teste: l’avversione al rischio.

La ricerca spasmodica di una sicurezza totale non farà altro che portarti verso una grande immobilità economica.

Il rischio è una componente fondamentale degli investimenti, ma non solo. Fa parte di ogni componente della nostra vita.

Rischi quando vai a lavoro in macchina ogni mattina, quando mangi, quando respiri, quando ti innamori.

Eppure smetti di farlo? No

Quello che si fa è gestire al meglio questo rischio: non viaggiare ai 140 km\h in centro urbano per raggiungere il lavoro, non mangiare un chilo di pasta tutto intero, ecc…

Stessa identica cosa dovrai fare cominciando ad investire.

Gestire le perdite, che sono normali, e proteggere il tuo conto.

Ma soprattutto, non cedere davanti ai guadagni facili e veloci.

Andare ai 140 km\h ci permetterà di arrivare a lavoro molto prima… Ma a quale prezzo?

Capitale per investire

“Ma quanti soldi devo avere per cominciare? 7,5€ bastano?”

Lascia stare gli “investimenti senza capitale iniziale”, fammi un favore.

Quando si parla di far lavorare i nostri soldi per noi, la base fondamentale è… che questi soldi ci siano.

Ora, le domande sul capitale iniziale sono tra le più frequenti in assoluto

Parlando in piena franchezza, ritengo che poche migliaia di euro sia la cifra minima per poter cominciare ad investire seriamente e con serenità.

Perché non di meno?

Potresti senza dubbio buttarti anche con 150€, ma è conveniente?

Con quei soldi i guadagni sarebbero praticamente nulli, parlando di investimenti seri, sani e sostenibili nel lungo periodo, non delle cazzate che vengono proposte in ogni dove al giorno d’oggi.

Guadagni al minimo quindi, ma rischio molto alto.

Questo perché il mercato non ti sarà sempre favorevole. A volte vincerai e a volte no, il profitto sarà dato da strategie adeguate per vincere più volte di quelle che si perdono.

Per cui, quando cominci magari… Magari è un giorno no, ed il mercato ti va contro.
Quanto pensi di poter reggere con 150€? Le possibilità di bruciare tutto sono molto alte.

Eh sì, ma gestendo i soldi come dici tu potrei benissimo farcela!

Il problema è che, per esempio nel mercato dello scambio valute (Forex), ci son puntate minime da poter fare. Meno di così non puoi rischiare.

Quindi stai sereno, rilassati, e non buttarti in una guerra armato di un coltello da burro.

La cifra indicativa che penso giusta per cominciare è sui 3/4000 euro.
A seconda di quanto sei riuscito a mettere da parte nel tempo, la strada da seguire differisce molto

Investire senza soldi

Obiettivo: risparmiare di più, formarsi finanziariamente

Quali che siano le tue motivazioni, al momento non hai niente da parte da cui poterti separare.

Non disperare, quello che devi fare è solo lavorare un po’ più duramente per accumulare.

Come ti dicevo, lascia stare gli investimenti senza capitale e dedicati a te stesso ed alle tue finanze.

Fai un piano delle entrate e delle uscite che hai ogni mese, cercando di evidenziare le uscite ricorrenti che hai

Puoi ridurle?

Ottimo

Nella sezione risparmio del sito puoi trovare alcune guide che fanno giusto al caso tuo, prova ad implementare alcuni di quei metodi.

Accumula ogni mese qualcosa, e se puoi cerca di lavorare sulle tue entrate.

Non avendo soldi, quello che puoi fare al momento è investire l’altra risorsa preziosa che hai: il Tempo.

Dedica il tuo tempo alla tua crescita, alla tua formazione.

Oppure cerca di scovare una tua passione e lavorarci sopra. Magari potresti creare da essa un’entrata.

Non mi dilungo nella questione “entrate”, da parlare ce ne sarebbe per mesi e mesi

La cosa più importante è: non ha senso pensare agli investimenti finanziari in questo momento.

Investire con pochi soldi (centinaia di euro)

Obiettivo: Conservare i soldi, risparmiare di più ed aumentare le conoscenze.

La tua situazione in questo caso è leggermente più rosea di quella precedente, sebbene purtroppo non c’è tutta questa differenza tra poche centinaia di euro e niente.

Ma meglio di niente, no? Comincia a rimboccarti le maniche.

Non cedere ai guadagni facili, agli investimenti con pochi soldi, non funzionano

Valgono tutti i consigli appena detti. Datti da fare con le strategie di risparmio e con le entrate

I soldi molte vuole se ne vanno dalle nostre mani senza neanche che ce ne accorgiamo, e a fine mese non abbiamo messo da parte nulla.

Il tuo obiettivo quindi ora deve essere quello di arrivare a mettere da parte qualche migliaia di euro (3000 o 4000 euro son un buon punto di partenza).

Ti sembra impossibile?

Non lo è affatto, ti appare così perché non l’hai mai fatto.

Magari ci vorrà un po’, mese dopo mese, per arrivare alla cifra che desideri. Ma ci arriverai.

Metti i soldi via nel modo che ritieni più opportuno, non devono essere toccati in alcun modo

Nel frattempo che porti avanti il tuo accumulo, puoi approfittarne per studiare il più possibile tutto quello che non conosci: finanza, crescita personale, modi di creare entrate.

Crea un fondo di emergenza

Ok, sei partito con i tagli alle spese superflue, hai fatto i tuoi primi passi seri verso la libertà finanziaria.

Prima però, voglio consigliarti di pensare che non tutto andrà sempre liscio purtroppo.

Nel mercato ti serve una certa cifra per renderti in grado di parare il conto in caso di periodi negativi.
Così anche nella vita.

Non partire investendo tutti i soldi che hai, togliendo anche il pane dalla tua tavola

Come prima cosa renditi in grado di poter sostenere degli imprevisti, crea un fondo di emergenza adeguato

Una buona somma potrebbe essere quella di 4 o 5 tuoi stipendi, per poter far fronte ad incidenti, imprevisti di varia natura o anche a problemi sul lavoro

Insomma, non ridurti alla povertà pur di investire. I frutti del tuo lavoro non li vedrai immediatamente, intanto devi riuscire a vivere.

Salda i tuoi debiti

I debiti sono la rovina degli uomini

Averne uno (o magari più di uno) è come andare avanti con il freno a mano. Parlo anche per esperienza personale.

Insieme alla tua nuova, scintillante, politica di risparmio ed accumulo di capitale, dovresti prestare attenzione a non contrarre debiti e cercare di estinguere quelli che possiedi

Controllate con cura i tassi di interesse dei vostri debiti, a quanto vi portano via ogni mese

Magari avete 10.000€ da investire, ma avete anche contratto un debito di 10.000€ per una vostra necessità, con un tasso di interesse del 14%

Controllate quanto vi rende il vostro investimento.
Un 12% annuale?
In questo caso potreste guadagnare 1200€ all’anno, ma ne pagate 1400 di interessi. Non una cosa saggia vero?

Situazione diversa invece se il tasso d’interesse del vostro debito è inferiore alla rendita dell’investimento.

In questo caso la questione è da considerare meglio, il rendimento atteso da un investimento non è una scienza esatta, non potete avere certezze.

Qual è l’investimento migliore?

QUAL È L’INVESTIMENTO MIGLIORE?

Trading, etf, criptovalute, commerci di cavallette in asia… Se provi a mostrarti disponibile ad investire i tuoi soldi ti verranno schiaffati in faccia ogni tipo di offerta possibile ed impossibile.

È difficile dire quale sia il migliore, ognuno di essi si muove in modi differenti, su mercati differenti e con rischi e rendimenti diversi.

Potrei farti ora una bella lista, elencandoti per filo e per segno tutti i vari strumenti disponibili, ma non ritengo ti sarebbe di alcuna utilità.

Preferisco usare il tempo per darti alcuni concetti fondamentali che devi avere

Trading online

Cosa significa fare trading online

Te lo spiego nel modo più semplice possibile

Accendi il computer e ti colleghi alla tua piattaforma affacciata al mercato finanziario (attraverso il broker).
Vedi che in quel momento esatto una mela costa 1€.
Guardi il tuo capitale, cosa ti può permettere di fare, e ne compri 10, spendendo quindi 10€.

Le mele le tieni ferme, non te le devi mangiare.

Aspetti un po’ di tempo, durante il quale i gestori mondiali delle mele si sono azzuffati e hanno trovato nuovi accordi, e ricontrolli il mercato delle mele.
Ora 1 mela costa 1,5€

Decidi di vendere le tue 10 mele, ottenendo 15€ dalla trattativa

Hai appena guadagnato 5€ ( 15€ vendita – 10€ acquisto)

Ovviamente, se il prezzo scende invece che salire, allora avrai una perdita (ma tu hai guardato al tuo capitale prima di comprare 10 mele e sai che una perdita non ti fa niente)

Nella pratica è tutto un po’ più complicato, ma il concetto base è realmente questo.

Mercato Forex

Le prime volte che una persona sente la parola Forex fuoriuscire dalla mia bocca, la reazione è simile a quella che si avrebbe con un avvistamento alieno: occhi sgranati e balbettio incontrollato.

Forex (Foreign Exchange Market) è il mercato dello scambio valute: cioè invece di scambiarsi mele, si commercia in valute, ma il ragionamento non cambia

Se scelgo di operare sul cambio euro dollaro (EUR/USD) posso magari comprare 100€ euro spendendo 100$ (ipotizzando un cambio 1€ = 1$).

Se dopo un po’ il cambio diventa 1€ = 1.5$, allora rivendendo quei 100€ otterrò 150$. Tutto quì

La particolarità del Forex è la possibilità di guadagnare anche se il cambio scende, comprando dollari invece che euro.
Si tratta del mercato finanziario più grande al mondo e ogni giorno vede transizioni di qualche spicciolo: migliaia di miliardi di dollari.

Trading automatico ed Expert Advisor

Il trading è un’opportunità fantastica, prese le dovute precauzioni, che vi può permettere grandi guadagni e grandissime soddisfazioni

Viene richiesta però una gran analisi del mercato, una pianificazione di strategie di entrata ed uscita del mercato, gestione del rischio e del capitale.

Inoltre, pensate di voler stare davanti ai monitor, a guardare tutto il giorno dei grafici che vanno su e giù? Insomma, sareste passati da un lavoro, magari in ufficio davanti ad un pc, ad un lavoro a casa davanti un altro pc.

Solo che in questo caso la responsabilità ricade tutta su di voi.

Quello che io preferisco fare è affidarmi a strategie automatiche di trading, mentre impiego il mio tempo a lavorare su altro, come per esempio questo blog.

Esistono infatti degli Expert Advisor, dei “Consiglieri Esperti”, che basandosi su delle strategie preimpostate sono in grado di agire sul mercato finanziario al posto nostro, permettendoci il lusso di non stare davanti ai monitor costantemente.

Entrano in gioco prepotentemente quando vogliamo cominciare un investimento di lungo periodo, non potremo mica stare davanti ad un monitor per anni…

La loro potenza è data da:

  • Sono dei programmi. Sono freddi come il ghiaccio e quindi non hanno una componente emotiva, inadeguata all’ambiente finanziario
  • Non hanno bisogno di dormire o staccare. Procedono per la loro strada sempre, senza dover far pause per dormire, mangiare o vivere in generale. Non possiamo essere sempre presenti nei mercati finanziari.
  • Sono dei calcolatori. Non è umanamente possibile per noi tenere traccia di tutti i dati, i grafici, i numeri presenti nel mercato. Per una macchina è decisamente diverso.

Ovviamente le performance di un Expert Advisor riflettono la strategia che gli è stata imposta, buona o cattiva che sia.
Dovrai analizzarlo con cura, per capire la sua serietà.

Serietà di un investimento

SERIETÀ DI UN
INVESTIMENTO

Va bene Emanuele, hai ragione, mi ci metto d’impegno a risparmiare ed accumulare e mica mi faccio fregare ora! Però… Io a chi posso dar fiducia? A te? E perché dovrei?

Ottimo, dubitare delle offerte che ricevi è fondamentale.
Devi imparare a pensare con la tua testa e a non farti abbindolare da sogni di guadagni facili

Per questo ti offro uno strumento che sarà un tuo grosso alleato nel giudicare un piano d’investimento.

Myfxbook

La teoria dietro a myfxbook è molto semplice.
Non è altro che un sito web che offre un servizio molto utile: tiene traccia di quello che accade in ogni momento in un conto di trading.

Analizzando un conto myfxbook potrai quindi essere in grado di capire se si tratta di una bufala, se ciò che ti viene offerto è vero oppure no

Questo perché, mentre screenshot e altre cose possono essere facilmente falsificabili, un conto myfxbook appartiene ad un ente terzo, un’azienda che si occupa di verificare i conti di trading.

Viene quindi tenuta traccia di ogni singola operazioni sul conto, dei prelievi e dei depositi.
Si può quindi smascherare una strategia “truffa” o capire che un sistema si basa su solide basi.

Quindi, alla prossima proposta la prima cosa che devi fare è richiedere il link ad un myfxbook certificato (cioè che myfxbook ha accertato essere in regola)

Non te lo vogliono mostrare e ti offrono solo scuse? Adios.
Una volta ottenuto invece un link, dovrai analizzarlo

In una prossima guida ti mostrerò passo passo cosa analizzare.
Non è complicato, non preoccuparti.

Rendimento/rischio

Considerare il profitto derivato da un investimento è normale, ma c’è un qualcosa ancora più importante da considerare

A fronte di quanto posso guadagnare, qual è il rischio?

Esatto, devi guardare il rendimento/rischio, non solo il profitto che potresti ottenere.
Un sistema di investimento basato su principi reali non guadagna in modo continuo, ma in modo discontinuo, con un continuo alternarsi di momenti di profitto e momenti di perdita.

Lo scopo è che quando il sistema fa profitti, allora ne fa molti più di quando fa perdite

Il guadagno è proporzionale al rischio: più sei disposto a rischiare, più alti saranno i guadagni.
Un sistema da 100% all’anno è una certezza praticamente matematica di perdita totale, cosa che magari vorremmo evitare

Myfxbook ci aiuta anche in questo caso, dandoci come dato il drawdown, cioè la perdita massima registrata prima di tornare nuovamente a fare profitti. Un drawdown troppo alto indica che probabilmente il sistema sta rischiando un po’ troppo, non è sano e non si basa su principi di sostenibilità e lunga durata.

Lunga durata

Un investimento non è fatto per darti profitto in tempi brevi.

Mi spiace, se è questo quello di cui andavi in cerca, ma le cose stanno così

Se hai problemi economici importanti al momento, usare i tuoi pochi soldi per investire è una scelta veramente poco saggia

Una strategia finanziaria che può portarti veramente incredibili soddisfazioni, permettendovi una vita completamente diversa da quella che immaginate ora, ha tra le sue componenti fondamentali l’essere di lunga durata.

Ci vuole tempo per far ingranare le proprie strategie, tempo per far fruttare la vostra semina, tempo per accumulare e spingere sempre più forte nel tempo

Volete sapere quando penso di staccare il mio piano di investimenti?
Mai

Arrivato a cifre importanti, accumulando e spingendo a più non posso, allora il sistema sarà in grado di regalare delle rendite e di continuare a crescere.

Se ritirassi i soldi avrei… dei soldi.
Niente male, ma avrei perso una fonte di denaro che ho curato e fatto crescere con cura nel tempo.

Se seminate un campo non vi aspettate di ricevere subito un ritorno di qualche tipo. Allo stesso modo dovete considerare un investimento

Curatelo, fatelo crescere nel tempo, mentre vi dedicate a crescere a 360° voi, personalmente e lavorando sui vostri progetti, al fine di creare ulteriori entrate passive.

Sostenibilità

Va bene, capito tutto… Ma che vuol dire investimento sostenibile? Non si può spingere di più?

Una macchina è capace di portarti dove vuoi.
Può portarti in quasi totale sicurezza o, se spingi l’acceleratore come un matto, incorrere in un sempre più alto rischio di incidente.

Il mezzo è sempre lo stesso, ma è il tuo utilizzo che ne fa la differenza.

Un investimento sostenibile non è diverso.

Puoi spingere al massimo, guadagnando molto di più, ma rischiando pesantemente di bruciare tutto al primo movimento contrario di mercato.

Oppure puoi spingere il giusto, stando attento alla gestione del capitale, facendo i giusti profitti e crescendo in modo sano nel tempo.

Profitti

Senza profitti, tutta quello che ho scritto fino ad adesso avrebbe anche poco senso

Il tuo investimento deve essere profittevole.

Il vero dilemma è cosa considerare un profitto sano e cosa no.

Ci sono sistemi che ti propongono cose come il 10/20% al mese, oppure mi è stato proposto proprio da poco un sistema da 3% al giorno.

Sembra bellissimo, ma… Secondo te può essere sostenibile? Puoi pensare di guadagnare il 3% ogni singolo giorno, in modo COSTANTE?

Già a sentire la parola costante dovresti scappare più lontano possibile, non può esistere niente di sicuro e costante in un mercato finanziario.

Una crescita profittevole nel lungo periodo, che sia sana, può essere formata solo da periodi di guadagno e periodi di perdita. Il sistema cercherà di spingere al meglio nei periodi positivi e frenare le perdite in quelli negativi, da quì deriva il profitto

Stai attento a quello che ti viene proposto.

Conclusione

Ci sarebbe da parlare per molto tempo di ogni singolo punto proposto in questa guida, ma non era la mia intenzione.

Quello che volevo invece è che tu potessi ricevere una panoramica veloce del mondo finanziario, di quello che ci sta dietro.

Cominciare a muoverti in modo sano e sostenibile, per non vederti perdere i tuoi risparmi preso dall’entusiasmo iniziale

Spero di esserci riuscito almeno in parte, altri articoli penseranno ad approfondire ognuna delle singole parti di cui ho scritto.

A presto,


Emanuele.

Commenti

PILLOLE DI LIBERTÀ

Appuntamento bimensile con tutti i consigli e le novità per migliorare la propria condizione, finanziariamente e non.

LETTURA CONSIGLIATA

Guida completa per chiunque sia interessato a conoscere le regole fondamentali dell’investimento, senza eccessivi tecnicismi ma anche senza pericolose semplificazioni.

[yuzo_related]

LE VERITÀ CHE AVREI VOLUTO CONOSCERE QUANDO HO INIZIATO AD INVESTIRE